Chi può accedere

La manifestazione è aperta al pubblico e agli operatori del settore.

Dove

Quartiere Fieristico di Bologna

Date

Da giovedì 8
a domenica 11
settembre 2022

Contatti

Show office
BolognaFiere S.p.A.
Via Alfieri Maserati, 16 - 40128
Bologna
Tel. 0039-051.282111
Fax. 0039- 051.6374031
sanatech@bolognafiere.it

A Sanatech, la Rassegna internazionale della filiera produttiva del biologico e del naturale organizzata da BolognaFiere e curata da Avenue Media, in programma dall’8 all’11 settembre a BolognaFiere, arriva per la prima volta, il “Naviglio Estrattore” di Atlas Filtri. Si tratta di una macchina unica nel suo genere che permette di ridurre notevolmente i tempi di estrazione degli aromi dal materiale vegetale, come foglie, radici, frutti, fiori, o cortecce. “Naviglio estrattore” sarà presentato nel corso di un workshop dal titolo ‘Naviglio estrattore: tecniche innovative ed esperienza’, in programma il 10 settembre dalle 14 alle 15 presso l’arena SanatechLab a BolognaFiere.

 

Si tratta di una valida alternativa di Atlas Filtri, rispetto alle tecniche tradizionali di estrazione quali, ad esempio, la macerazione e la percolazione, i cui processi estrattivi si basano esclusivamente sulle tecniche della diffusione e/o dell’osmosi e richiedono giorni interi di lavorazione- spiega Carla Prendin, International Area Magaer di Atlas Filtri Italia Srl -. Naviglio Estrattore, per contro, sfrutta l’estrazione solido-liquido dà luogo ad un processo passivo, cioè è necessario attendere che le sostanze presenti nel solido si solubilizzino nel liquido estraente per ottenere in poco tempo l’estratto desiderato. Per accelerare il processo diffusivo basta aumentare l’energia cinetica delle molecole o per agitazione o per riscaldamento. Sostanzialmente l’estrazione avviene tramite processo che sfrutta un gradiente di pressione negativa. In pratica, attraverso il moto di due pistoni, si genera un campo negativo che fa estrarre principio attivo dalla pianta e il cui output può essere sia solido che sminuzzato”.

 

Naviglio Estrattore può adattarsi a qualsiasi tipo di esigenza aziendale e avere formati diversi. Da quello di un semplice computer da tavolo fino ad arrivare ad un modello di macchinario più complesso che può essere inserito nelle linee di un processo industriale. Il software della macchina, inoltre, può essere adattato e continuamente aggiornato, in funzione delle specifiche esigenze industriali a cui offre risposta. I settori biologici in cui è applicato sono trasversali e abbracciano molti ambiti quali la cosmetica, l’alimentare, il settore farmaceutico, la nutraceica, il settore vitivinicolo, quello degli integratori alimentari, e l’erboristeria per i fitopreoparati. ‘Tra i trend di mercato in forte crescita che stiamo seguendo in un’ottica di sviluppo dell’applicazione di questa tecnologia - afferma Prendin — c’è quello dell’estrazione di aromi per le acque e le bevande aromatizzate e quello della canapa. Il nostro core business è il settore del trattamento dell’acqua, ma con in ‘Naviglio estrattore’ siamo diventati leader di mercato nell’estrazione degli aromi perché questa tecnologia è unica. Stiamo osservando anche altri ambiti di lavoro come il settore dell’impiantistica che potrebbe essere interessante nell’ambito delle soluzioni per la sostenibilità e per la riduzione dell’impatto ambientale delle aziende”.